mostralibro2016

Mostra del Libro in Sardegna

La Mostra del Libro in Sardegna, giunta alla XV Edizione, ha avuto bisogno di un rilancio forte e deciso. Si è partiti quindi dall’inizio, ovvero dal Brand indentitario della manifestazione, a prescindere dal tema annuale. È stato scelto il Logo che vedete, costituito da 4 linee di testo. La prima è MOSTRA DEL in carattere Helvetica Neue Thin, maiuscolo colore NERO di stampa. La seconda è LIBRO in carattere Helvetica Neue Bold in colore NERO di stampa all’80% di intensità. La parola LIBRO è maiuscola ed è allineata in larghezza (giustezza) alla linea MOSTRA DEL, a partire dalla I fino alla O di LIBRO. La L rimane esterna sulla sinistra. La terza linea è IN SARDEGNA, nella stessa giustezza della linea MOSTRA DEL, in carattere  ITC Novarese Std, in maiuscolo, colore ROSSO BRUCIATO. Chiude poi una terza linea composta dalla parola MACOMER in ITC Novarese Std colore NERO della giustezza di  circa un terzo di MOSTRA DEL. Ai lati della scritta MACOMER è inserito un filetto colore ROSSO BRUCIATO, allineato alla metà dell’altezza di MACOMER che arriva alla giustezza di MOSTRA DEL.

È presente anche un segno distintivo , il Marchio. È situato all’interno della L, che lo incornicia, ed è costituito da 6 righe in colore ROSSO BRUCIATO, della giustezza di circa il doppio dell’asta della L di LIBRO. Il rapporto dell’altezza di ogni riga è, rispetto alla larghezza, di circa 1:9. Rappresenta il simbolo del libro, icona conosciuta e codificata del libro nei moderni mezzi di comunicazione. Inserita tra la L e la I prende la forma della pagina di un libro.

Identificato il Brand si è passati poi all’immagine della Mostra, un lavoro che comprende manifesti di vario formato, locandine, vetrofanie per bicchieri, adesivi calpestabili per i pavimenti, il sito internet della mostra e la gestione coordinata dei social (Facebook, Instagram, Twitter e Google +). Il tutto ovviamente in tempi da record!

L’immagine della Mostra scelta è quella di una sagoma di un albero con un bambino che legge, una nuova nascita e crescita del Festival, e un collegamento al tema del 2016, le RADICI. Il tutto su campo bianco, un’estrema pulizia per sottolineare il senso di rinnovamento e riavvio di una importante manifestazione isolana.

vaiavanti